Il Cortile dei Gentili è un suggerimento di Papa Benedetto XVI poi sviluppato dal Cardinale Ravasi, con lo scopo di creare uno spazio neutrale d’incontro tra credenti e non credenti.

Anticamente “Il Cortile dei Gentili”, era lo spazio aperto dell’antico Tempio di Gerusalemme riservato ai non credenti e separato attraverso un muro dagli ebrei che partecipavano agli incontri di preghiera”

Da questo Luogo reale prende vigore il progetto di dialogo tra credenti e non credenti avviato dal Vaticano e, in particolare, dal Cardinale Ravasi.